giovedì 21 giugno 2018

Kenpo kai

Risultati immagini per Kenpo kai



Il Kenpo-Kai (拳法會) è un'arte marziale tradizionale giapponese Budō, con qualche influenza cinese.
Kenpo-Kai significa «Riunione dei metodi del pugno» (ken = pugno, = metodo o sistema, kai = riunione).



Origine

Un monaco Shaolin di cognome Jiang insegna alla sua famiglia il sistema di lotta dello shaolinquan per potersi difendere dagli attacchi e dai ladri (siccome la sua famiglia è stata oggetto di ripetute aggressioni). Questo sistema di lotta è stato trasmesso da generazione a generazione nella stessa famiglia, prendendo la denominazione di jiang quan (boxe della famiglia Jiang).
Durante l'era Tokugawa, un giovane avventuriero giapponese iniziato nell'Arte del kashima shinto ryū di nome Tawada Ishizaka viaggia in Cina e durante le sue peripezie in questo paese, passa diversi anni al servizio della famiglia Jiang. Quando si sposa con una delle figlie del Maestro, è accettato come allievo ed iniziato nella sua arte marziale.
Ritornato in Giappone con i suoi figli Tawada decide per sopravvivere di creare una compagnia teatrale, allestendo spettacoli basati sulla sua maestria del jiang chuan, in giapponese Shouken. Tawada, in un'età già avanzata, cede a suo figlio la parte più spettacolare delle sue rappresentazioni. Con il tempo codifica ed evolve la pratica della sua arte Marziale, includendo alcuni elementi del kashima shinto ryū che praticava in gioventù; conferendo allo stile una personalità propria. Lui lo trasmise ai suoi discendenti e da questa pratica nascerà lo ishizaka ha kenpō.
Gli ultimi Maestri del ishizaka ha kenpō sono stati Koiso Ishisaka (1915-1966), suo fratello Kasuo (1921-1998) e il figlio di Koisio, Sotoki Ishisaka (1943-1987).
Kazuo Ishisaka, all'inizio degli anni sessanta, si mette in contatto in Cina con un discendente della famiglia Jiang, il maestro Rou Jiang (1889-1978), diventa suo allievo e si allena diversi anni sotto la sua direzione, recuperando le tecniche ormai perdute del Shouken.
Alla fine degli anni sessanta Kasuo Isahizaka finisce di codificare il Kenpo-Kai attraverso uno studio intenso del metodo di lotta che ha dato vita all'Arte della sua famiglia, con l'intenzione di recuperare ed integrare le tecniche perdute del Shouken, con il ishizaka ha kenpō ed il kashima shinto ryū. Il Grande Maestro Chiaki Ohashi gli fu di grande aiuto per raggiungere questo obbiettivo.
È in questo momento che nasce il Kenpo-Kai, così come oggi lo conosciamo.
Il Kenpo-Kai, ha i suoi principi filosofici nello spirito samuraï del bushidō.
Nell'anno 1969 si comincia ad insegnare ufficialmente il Kenpo-Kai a tutte le persone che desiderano apprenderlo, sia orientali che occidentali, anche se in passato lo ishizaka ha kenpō veniva solo appreso dai membri della famiglia ed una stretta cerchia di persone. Nell'anno 1987, il Maestro Sotoki Ishisaka muore in un incedente stradale in Brasile. Nel 1998 pure il Maestro Kazuo Ishisaka muore: si crea così una piccola incertezza sul futuro del Kenpo-Kai.
Il Grande maestro Chiaki Ohashi si prende l'incarico di dare un futuro al Kenpo-Kai, diventando il presidente mondiale nell'anno 2000. la sua più grande opera è stata la riorganizzazione e unificazione a livello mondiale di questa Arte Marziale, nella ricerca di una maggior diffusione e l'ottenimento del riconoscimento internazionale per il Kenpo-Kai.

Tecniche

Il Kenpo-Kai comporta lo studio degli atemi (colpi al corpo), i nage, Gaeshi, katame, jime (lavoro di proiezioni, contatti, immobilizzazione e strangolamento) a mano nuda o con armi.
La sua istruzione attuale conserva le tappe tradizionali dell'insegnamento. L'apprendimento comprende il sistema interno (uchiho) che si caratterizza per il lavoro di respirazione, meditazione, energia interna, filosofia, medicina orientale, lavoro mentale... , ed il sistema esterno (sotoho), le quali caratteristiche sono sviluppate dal controllo del corpo ed il suo irrobustimento, l'uso delle armi tradizionali, lo studio dello stile di combattimento con animali e la difesa personale. Dentro quest'ultimo sistema esistono 3 sottosistemi:
Kataiho
Metodo duro. Il Kataiho corrisponde al apprendimento del sistema duro, che utilizza colpi, bloccaggi,...
Nyuho
Metodo morbido. Il Nyuho corrisponde all'apprendimento del sistema morbido, o delicato, è metodo di lotta che corrisponde a impugnature, proiezioni, immobilisazioni, strangolamenti, dislocazione articolare.

Kyoho
Metodo ibrido. Il sistema ibrido è la combinazione dei due sistemi precedenti.
Combinandoli nella maniera più efficace; è il sistema più completo di difesa personale praticata nel Kenpo-Kai. E pertanto un metodo di autodifesa efficace.

Armas
Ne esistono dodici. Le armi si iniziano a studiare a partire dalla cintura blu. Fra loro si trovano le tradizionali (bō (bastone), katana (spada), nawa, kagi bo) o più specifiche del Kenpo-Kai (morote tonfa o tonfa doppia).

Kata
Forma o incatenamento. Nel Kenpo-Kai, esistono kata differenti, che sono eseguite in solitario o in coppia, con armi... come anche kate di competizione. Per le cinture nere esistono anche forme ispirate agli animali.

Kenpo-Kai avanzato
A partire della cintura nera primo dan si comincia l'apprendimento del Kenpo-Kai avanzato. Più esigente nel lavoro fisico e tecnico, questo tipo di lavoro non è possibile senza l'apprendimento e comprensione di una buona base.
Kigei
Nella parte avanzata del Kenpo-Kai si trovano le tecniche di lavoro energetico (kigei), che contengono un certo numero di tecniche di respirazione come il kokyu go kata (forma di respirazione dura), si tratta di un esercizio isotonico per la muscolatura, che permette lo sviluppo della stabilità e della concentrazione della forza in una zona concreta del corpo, per poter utilizzare la massima forza nelle tecniche e fare in modo che il corpo sia più forte e resistente. E l'inizio delle tecniche di lavoro per migliorare la salute.

Kanpo
Medicina Tradizionale orientale. Il kanpo si compone di tecniche dell'acupressione, shiatsu, massaggi anma, trattamento articolare seifuku, kyusho (studio dei punti vitali) e altre tecniche adattate alla pratica delle arti marziali.

Competizioni

Nel 1976, si celebra il campionato del Kenpo-Kai ella nella città giapponese di Wajajima. L'aspetto sportivo che permette la pratica del Kenpo-Kai è una evoluzione moderna che permette a questa arte marziale ad adattarsi alla società attuale, integrando il valore morale ed educativo con le antiche tradizioni guerriere nipponiche, tramite un regolamento di competizione. La competizione permette al Kenshi (praticante del Kenpo Kai), di acquistare qualità quale modestia, insegnando che i brillanti risultati sportivi sono effimeri, dunque bisogna sempre evolvere ed imparare.
  • Competizione tecnica: presentazione di un Kata individuale o accompagnato, del programma ufficiale di apprendimento.
  • Competizione di combattimento: si usano protezioni per evitare possibili lesioni, la competizione del Kenpo-Kai permette contatti a corpo ad eccezione dei pugni alla testa.

Esistono tre categorie di combattimento:
  • Light - contact (in categoria bambini e principianti)
  • Semi - contact (con petto e protezioni adattate)
  • Full – contact (riservato alle cinture marroni e nere)



Organizzazioni

Il Kenpo-Kai è diretto a livello mondiale dalla International Kenpo Kai Organization con sede a Hamamatsu, Giappone, ed in ogni continente ha una filiale. In Europa, la European Kenpo Kai Organization ha la sua sede in Spagna e a sua volta, in ogni paese, conta un Associazione federale nazionale. Nel caso della Spagna il dipartimento nazionale del Kenpo-Kai della Real Federacion Espanola di Karate. I paesi nei quali attualmente si pratica il Kenpo-Kai sono:
  • Algeria,
  • Australia,
  • Spagna,
  • Francia,
  • India,
  • Indonesia,
  • Giappone,
  • Nepal,
  • Italia,
  • Germania,
  • Polonia,
  • Romania,
  • Perù,
  • Messico,
  • Paesi Bassi,
  • Nuova Zelanda,
  • Canada,
  • Presidente IKKO (International Kenpo Kai Organization): Dai Shihan Chiaki Ohashi, KUDAN (9ºDan)
  • Presidente EKKO (Europa Kenpo Kai Organization): Shihan Vidal, HACHIDAN (8ºDan)

2 commenti:

  1. Hi, Neat post. There's an issue along with your site in internet
    explorer, would test this? IE still is the market chief and a
    good part of people will leave out your magnificent writing because of this problem.

    RispondiElimina
  2. Please let me know if you're looking for a writer for your blog.
    You have some really great posts and I think I would be a
    good asset. If you ever want to take some of the load off, I'd love to write some articles for your blog in exchange for a link back to
    mine. Please blast me an email if interested.

    Regards!

    RispondiElimina