martedì 21 giugno 2011

Arte spagnola di combattimento con il coltello

Nel mondo è conosciuta come il sistema Sitra Achra.
Si basa sulla Kabbalah. La parola Kabbalah in questo sistema di combattimento è una nozione e significa "faccia nera di Dio" o la "sfera di forze demoniache." È la sfera dove c'è sia il bene che il male, il male venne creato da Dio per mantenere l'armonia. Ed è l'armonia che la scuola si propone di mantenere: agli studenti viene insegnato a difendersi in modo efficace nel caso in cui il male prevalga e inizi a minacciarli.                      Sitra Achra è anche chiamata l'arte spagnola di combattimento con il coltello, però, come viene evidenziato da uno dei suoi insegnanti, Martin Cibulka, gran parte delle sue tecniche sono senz'armi.
"Quando si usa il coltello bisogna essere molto prudenti. L'unicità di questa scuola rispetto ad altre di arti marziali, è il coraggio strategico e tattico. Insegna ai suoi allievi ad evitare fino all'ultimo momento lo scontro fisico con il proprio avversario, per massimizzare la propria posizione strategica e tattica."
L'unicità dell'Achra Sitra risiede nella sua origine europea. "si basa su tradizioni culturali e sociali di questo continente e, pertanto, familiare al nostro concetto di vita".
Ciò si manifesta più marcatamente in relazione alla morte. Il samurai giapponese non si preoccupa di morire, ma di come morirà. A differenza del cavaliere europeo che cercava di sopravvivere a tutti i costi. Questo è il motivo per cui si preferiscono tecniche difensive e si cerca di mettere l'avversario in svantaggio."
Le radici del Sitra Achra risalgono ai maestri di scherma dell'aristocrazia spagnola del XVIII secolo. Alcuni dei suoi movimenti ricordano il torero, l'azione del toro determina la reazione del torero che reagisce automaticamente.
Martin Cibulka afferma di aver appreso dell'esistenza dell'arte spagnola del combattimento con il coltello da suo nonno.

Ma che tipo di persone mostrano interesse per la Sitra Achra?
"Solitamente sono tra i 25 ed i 30 anni, sono laureati, e sanno quello che vogliono. Sono per lo più uomini, ma quest'arte viene praticata anche dalle donne. La Sitra Achra è una grande forma di autodifesa per le donne che hanno un grande un vantaggio rispetto agli uomini, cercando di evitare l'uso della forza, tendono ad apprendere e perfezionare le tattiche con più passaggi e le strategie per sconfiggere l'avversario. Inoltre, sono molto veloci con il coltello, molto spesso più veloci rispetto agli uomini ".


Nessun commento:

Posta un commento