martedì 26 luglio 2011

Jigen-ryu


Jigen-ryu (示现流: la realtà rivelata) è una scuola tradizionale (Koryu) di arti marziali giapponesi fondata nel tardo 16° secolo da Togo Chui (1561-1643) in provincia di Satsuma, oggi prefettura di Kagoshima, Kyushu, in Giappone. Si concentra principalmente sull'arte della spada. La scuola Jigen-ryu è nota per la sua enfasi sul primo colpo: nella scuola Jigen-ryu viene insegnato che un secondo colpo non è nemmeno da prendere in considerazione.
La tecnica di base è quella di tenere la spada in una posizione alta (hasso-no-kamae) chiamata tonbo-no-kamae (蜻蛉 构), la spada viene tenuta in posizione verticale al di sopra della spalla destra. L'attacco viene eseguito avanzando verso il proprio avversario e poi tagliandolo in diagonale verso il basso partendo dall suo collo. Il kiai è un forte "Ei!".
Tradizionalmente questa tecnica viene allenata utilizzando un lungo bastone di legno, e colpendo un palo verticale, o anche un vero albero. Nel corso di una dura seduta di allenamento, il legno si dice che emani odore di fumo. Durante il periodo Edo, al culmine della sua popolarità, gli adepti del Jigen-ryu si dice che si allenassero a colpire il palo 3.000 volte al mattino, e altre 8.000 volte nel pomeriggio.
Lo stile è ancora insegnato al Jigen-ryu, nella città di Kagoshima.

1 commento:

  1. Yeѕ! Fіnally ѕomeοne wгites аbout ԁoes
    my еx mіss me.
    Here is my weblog - keepingyourpartnerhappy.com

    RispondiElimina