domenica 27 novembre 2011

Animali che hanno ispirato i monaci Shaolin



Lo stile della Tigre: Potente forte con posizioni basse ed agili, movimenti fluidi capaci di concentrare la forza e sviluppare la potenza.
Lo stile della
Scimmia: Acrobatico, giocoso, imprevedibile, utilizza colpi ripetuti verso articolazioni e punti sensibili fino a disorientare l’avversario, sono colpi apparentemente poco potenti ma di efficacia letale.
Lo stile della
Gru: aggraziato equilibrato con ampi movimenti circolari che imprimono enormi velocità ed energie ai colpi, si caratterizza per le posizioni su una sola gamba che lascia libera l’altra di calciare.
Lo stile del
Serpente: utilizza movimenti improvvisi e rapidissimi verso punti vulnerabili e non lascia scampo, richiede grandissima concentrazione ed autocontrollo ed una energia interiore estremamente sviluppata.
Lo stile della
Mantide: utilizza movimenti imprevedibili alternando posture lente ad altre esplosive, la variazione del ritmo e la quantità di tecniche sono la prerogativa di questo stile di combattimento.
Lo stile del
Drago: basato sulla calma interiore e sulla spiritualità che si esprime in combattimento con la percezione assoluta degli avvenimenti e la capacità di anticipare le mosse dell’avversario.
Lo stile del
Leopardo: ancora più potente di quello della tigre sfrutta l’energia delle masse muscolari e la perfezione dei movimenti per creare la massima forza d’impatto.


Nessun commento:

Posta un commento