giovedì 17 novembre 2011

Hapkido


L'Hapkido è un'arte marziale coreana, e combina le tecniche di Karate, Aikido e Judo.
Richiama inoltre l'influenza di altre arti marziali native coreane. Caratteristico per l'Hapkido sono le prese al polso e le proiezioni.
Sviluppato negli anni tra il 1940 e il '50, il suo fondatore il Maestro Choi aveva imparato le arti marziali in Giappone, in una scuola di Daito-Ryu Aiki-Jujutsu, un'antica forma di Jujutsu che era praticata soprattutto dai samurai.
Al ritorno del Maestro Choi in Corea, aggiunse molte tecniche di difesa contro particolari tipi di attacco, e le prese in prestito da altri stili. Il nome di ciò che è conosciuto oggi come Hapkido è cambiato più volte, e gli studenti più famosi del Maestro Choi, come Ji Han Jae continuato a sviluppare l'arte e sono stati fondamentali per esportare l'Hapkido negli Stati Uniti, dove è stato insegnato all'FBI ed altre agenzie governative statunitensi.
Durante questo periodo Ji Han Jae incontrò Bruce Lee, che rimase molto impressionato dalle tecniche dell'Hapkido. Ji Han Jae allenò Bruce Lee, che poi incorporò alcuni aspetti dell'Hapkido nello sviluppo del suo stile emergente, il Jeet Kune Do.
Origine dell'Hapkido: Corea
Fondatore dell'Hapkido: Choi Yong Shui (noto anche come Choi Yong Sul)
Reso popolare dal Grandmaster Ji Han Jae (fondatore del Sin Moo Hapkido) nel "Game of Death" incompiuto film di Bruce Lee.


Nessun commento:

Posta un commento