mercoledì 4 gennaio 2012

L'aspetto mentale della Boxe



La boxe è forse lo sport più impegnativo di tutti. Ad un pugile si richiede una combinazione unica di velocità, forza e resistenza. Oltre a queste qualità, deve resistere alla punizione inflitta dal suo avversario anche in casso di vittoria. Per sopportare il dolore e la fatica (inevitabile), il pugile deve possedere una mente dura come il suo corpo.
La boxe non è solo rimettersi in forma e padroneggiare gli strumenti che questa disciplina ci mette a disposizione. Un aspetto altrettanto importante della boxe è avere la forza mentale per raggiungere il successo. La boxe è unica se confrontata con gli altri sport, il pugile deve stare da solo sul ring. Indipendentemente dal tipo di abilità acquisita, durante il match prima o poi verrà il tempo in cui si dovrà combattere la stanchezza. Si può rimanere feriti, eppure ci si deve costringere a continuare. La boxe non è come in altri sport dove si può guardare l'arbitro e chiamare un timeout. Si deve lottare fino a quando non suona la campana. E' vero, hai sempre la possibilità di smettere, ma i veri combattenti non lo faranno mai. I veri pugili combattono indipendentemente dalle avversità che si trovano ad affrontate all'interno del ring.
Una mente forte può aiutare in questi momenti difficili. La mente è un potente strumento che non tutti imparano a controllare. Per esempio, tutti i pugili capiscono l'importanza della corsa, sono minuziosi sulla loro dieta, e il duro allenamento in palestra. Perché, allora, alcuni raggiungono una forma fisica straordinaria, mentre altri rimangono mediocri?
Perché alcuni hanno difficoltà a mantenere il peso, mentre altri ogni volta hanno il giusto peso?
Le risposte a queste domande si trovano all'interno della disciplina mentale del combattente.
E' facile barare sulla dieta, e facile saltare un allenamento.
Purtroppo per molti, la boxe non è uno sport facile.
Un tipico giorno nella vita di un pugile è costituito da un risveglio precoce, seguito da una sessione mattutina di corsa. Molti pugili dalle 5:30 alle 6:00 vanno a correre. Mentre la maggior parte delle persone fa sonni tranquilli, i pugili sono in allenamento per le strade. La sessione mattutina è tutt'altro che divertente, ma a causa della sua importanza, un pugile si impegna in essa. Ci saranno giorni in cui è stanco, forse è rimasto alzato fino a tardi, magari fuori piove, o il vento soffia delido in inverno. La boxe è diverso da altri sport di squadra, molte delle decisioni che il pugile prende, le prende da solo.
Il suo allenatore non è lì alle 5:30 del mattino, ricordandogli di svegliarsi e correre per le strade.
E' facile schiacciare il tasto snooze della sveglia e tornare di nuovo al sonno che è stato così bruscamente interrotto dal ronzio fastidioso.
Cosa ti fa decidere di correre, mentre altri scelgono di dormire?
La decisione viene spesso dal profondo. L'uomo che si sveglia per andare a correre, non corre per fare bella figura su di una spiaggia, corre per portare se stesso più vicino alla vittoria.
Egli si può preparare per un torneo regionale amatoriale, forse cittadino, o addirittura per un titolo mondiale dei professionisti. Ma si deve deciderlo da soli, che si vuole vincere.
Ci saranno sempre pugili che dormono, e altri che sfrecciano. Ci saranno sempre coloro che pasticciano in palestra, e quelli che si allenano fino a quando le luci si spengono. Avrete giorni in cui si preferisce rallentare. Sulla strada per la palestra, si pensa di mollare tutto e tornare a casa, ma ci si ferma e si svolta verso il parcheggio della palestra. Mentalmente, devi essere forte per riuscire in questo sport. Nessuno può decidere per te di allenarti.
La decisione deve essere presa a livello individuale.
I migliori allenatori del mondo sono bravi quanto lo sono gli atleti che allenano.
Possono fornire motivazione e consigli, ma in ultima analisi, la decisione spetta sempre e solo al pugile.
Quando si decide nel proprio cuore, che si vuole avere successo, la tua mente si farà carico di tutto ciò che segue. Si inizia a praticare la boxe come tuo unico scopo nella vita. Devi mangiare, dormire e sognare la boxe per essere il migliore. Se no, stai pur certo che lo farà qualcun altro. Questo non è uno sport in cui si gioca. Questo è uno sport dove è possibile farsi male. La boxe è uno sport per i guerrieri, per quelli che sono forti sia mentalmente che fisicamente. Noi tutti affrontiamo la paura e il dubbio, ma con il giusto allenamento ed esperienza, impariamo a soffocare questi sentimenti.
Considera l'attesa nello spogliatoio prima dell'incontro. Si viene spesso lasciati da soli, mentre il vostro allenatore lavora con altri pugili. Si tenta di immaginare il match nella propria testa. Ci sono momenti in cui il dubbio, condiziona le tue domande. I pensieri che scorrono nella testa, ma bisogna mantenere la calma senza mostrare alcuna espressione visibile. Si devono nascondere le proprie preoccupazioni ai combattenti intorno a voi. Ci si nasconde nel box per allentare la tensione nervosa accumulata. Quando arriva il tempo della lotta, questi pensieri svaniscono in fretta. Fate affidamento sul vostro allenamento e combattete con il vostro cuore. Attraverso l'esperienza, si impara a superare l'ansia. Ti rendi conto che non sei solo, piuttosto uno dei tanti che hanno affrontato tali sentimenti.
L'attesa nello spogliatoio è sufficiente a rompere l'uomo medio. La maggior parte degli uomini non sono mai stati coinvolti in un combattimento uno contro uno. La maggior parte non hanno mai ricevuto un pugno in faccia. Per questo motivo, la maggior parte non riesce a comprendere che senso abbia lo stare seduti in attesa di dare battaglia ad un altro uomo, il cui unico scopo è quello di bussarti al tappeto. Hai sudato e ti sei dissanguato in palestra per una ragione. Devi affrontare questa sfida da solo. I tuoi amici e la tua famiglia può solo guardare da fuori dal ring.
La mente può giocare brutti scherzi. Essa può convincerti a dubitare di te stesso e della tua preparazione. Per questo motivo, è necessario allenare la mente a lavorare per te, non contro. L'unico modo per raggiungere questo stato d'animo è attraverso l'esperienza e il duro lavoro. L'esperienza viene dalla competizione effettiva. Si deve combattere per continuare ad imparare.
Se si perde, si deve prendere la decisione di tornare a combattere. Quando un pugile perde, molti sono pronti a denigrarlo. Queste persone non si rendono conto che la boxe è come qualsiasi altro sport. Ci vuole tempo per imparare e padroneggiare le tecniche. Dovete imparare dalle vostre sconfitte e vivere per combattere un altro giorno. Nessuno vi può infondere la forza mentale ed etica del lavoro necessaria per diventare un campione. È necessario scavare verso il basso, nel profondo e trovare queste qualità da soli.
Lavoro duro e credere in se stessi. Attraverso il duro lavoro, si otterrà la fiducia nel vostro allenamento. La boxe è uno sport che non comporta fortuna. La boxe è uno sport che premia chi lavora duro e supera gli ostacoli.
Fai la scelta. Allenati come un campione, per diventare un campione.




1 commento:

  1. Appreciation to my father who stated to me concerning this blog,
    this webpage is genuinely remarkable.

    Feel free to surf to my page Dating Online (Http://Bestdatingsitesnow.Com/)

    RispondiElimina