sabato 21 giugno 2014

Budō








Il Budō (武道) è la via marziale giapponese. Il termine è composto dagli ideogrammi kanji bu () e (), che si possono tradurre come "Via marziale", "Via della guerra", oppure "Via che conduce alla pace", "Via che conduce alla cessazione della guerra attraverso il disarmo".
Infatti l'ideogramma "bu" è internamente composto dai due ideogrammi, hoko () e tomeru () che nella lingua giapponese significano:
  • hoko (): lancia, alabarda
  • tomeru (): fermare, arrestare, lasciare, cessare
Da cui bu () nella lingua e nello spirito della tradizione giapponese, significa letteralmente "fermare, arrestare, lasciare le lance". L'ideogramma () significa letteralmente "ciò che conduce" nel senso di "disciplina" vista come "percorso", "via", "cammino", non in senso fisico ma piuttosto etico e morale. Uscendo dal significato strettamente letterale, il termine "lance" assume il significato più ampio di "armi" e quindi quello traslato di "guerra" o "combattimento", mentre il termine "fermare" assume il significato traslato di "cessare". Nella concezione della tradizione marziale giapponese, quindi, il significato del termine bu implica quello di "abbandono delle armi" e quindi di "disarmo" e non di "guerra".
In contrasto con l'aura di antichità di cui il budō è circonfuso, la sua disciplina marziale è uno dei tanti esempi moderni di tradizione inventata. La stessa accezione del termine risale all'ultima decade del XIX secolo
.

L'aspirazione etica e sociale del budō

Il concetto che tale termine vuole esprimere è dunque quello di realizzare, attraverso la pratica di una disciplina marziale molto particolare fondata sul "principio di non-resistenza", l'elevata aspirazione del budō consistente nella cessazione del combattimento e quindi delle ostilità mediante una condizione di disarmo dell'avversario e di sé stessi.
«Le arti marziali giapponesi sono state tramandate fino ad oggi mantenendo inalterata la loro caratteristica principale, che risiede nel fine ultimo di far progredire lo spirito, attraverso il rafforzamento fisico del corpo e l'apprendimento della tecnica. Di conseguenza, l'approccio con l'avversario deve essere dettato non da ostilità, ma piuttosto da un senso di rispetto e di gratitudine: a conclusione di un combattimento in cui ognuno ha dato prova delle proprie capacità senza risparmiarsi, nasce spontaneo il desiderio di un ringraziamento che riconosca all'avversario tutto il suo valore.
Ecco dunque che, infine, si può aspiarare alla costruzione di una società pacifica in cui valorizzare se stessi e gli altri.»
(Masajūrō Shiokawa, Presidente della Fondazione Nippon Budōkan, 2005)



Il termine segue l'evoluzione che il concetto di "arte marziale" ha subito nella cultura giapponese attraverso il tempo, passando dall'originale concetto del bujutsu (武術) a quello attuale del budō (武道). Da notare come comunque l'evoluzione consista principalmente nella trasformazione da jutsu ( "arte") a ( "via").
Il bujutsu (武術) era l'apprendimento di diverse tecniche marziali che consentivano di vincere il nemico in battaglia, difendersi dalle aggressioni, offrire i propri servigi ad una signore ed aumentare il proprio potere personale. Le armi usate erano molto varie: spada, arco, lancia, bastone, catena, coltello fino ad oggetti apparentemente innocui come il ventaglio o la pipa. Quando il bujutsu assume come fine non più la tecnica ma l'educazione etica e morale, esso diventa la via da perseguire per la formazione di uomini di valore, e si parla quindi di budō (武道).
In Giappone questa rielaborazione e modernizzazione della tradizione militare feudale avvenne principalmente dopo la Restaurazione Meiji, fino a tutta la prima metà del XX secolo.
La concezione tecnica e spirituale coesistevano già in epoca feudale anche se a prevalere era l'abilità tecnica che rappresentava l'unico strumento di sopravvivenza ai veri combattimenti del tempo. In epoca moderna la necessità di difendere la propria vita in duello non ha più motivo di esistere e quindi l'attenzione si rivolge ai principî etici e alla tradizione che caratterizzano appunto il budō (武道).


Statuto del Budō

Lo Statuto del Budō (武道憲章 budō kenshō) è un documento approvato il 23 aprile 1987 dal Nippon Budō Kyūgikai che esplica sinteticamente lo spirito del budō tradizionale ad uso delle popolazioni occidentali.
  1. Obiettivo. Il budō si pone come obiettivo di coltivare il carattere, migliorare la capacità di giudizio e formare individui di valore, attraverso l'addestramento di mente e corpo con le tecniche marziali.
  2. Pratica. Durante la pratica bisogna sempre rispettare l'etichetta (礼法 reihō), osservare i principî fondamentali ed allenare mente, tecnica, e corpo come un tutt'uno, senza perseguire mere abilità tecniche.
  3. Competizione. In occasione di competizioni o esibizioni di kata, si metterà in mostra con il massimo impegno lo spirito del budō appreso nel lungo addestramento e, al contempo, si manterrà sempre un atteggiamento misurato, senza arroganza in caso di vittoria né rimpianto in caso di sconfitta.
  4. Dōjō. Il dōjō (礼法 dōjō) è il luogo in cui si addestrano la mente e il corpo. Vi si rispettano la disciplina e l'etichetta, si osservano i principî di silenzio, pulizia e sicurezza, ci si impegna a mantenere la solennità dell'ambiente.
  5. Insegnamento. L'istruttore dovrà sempre sforzarsi di forgiare i caratteri, impegnarsi ad addestrare mente e corpo, continuare ad approfondire le conoscenze tecniche, non consentire che l'attenzione si focalizzi su vittorie e sconfitte o sulla tecnica, e soprattutto mantenere un comportamento adeguato al ruolo di modello, che egli ricopre.
  6. Diffusione. Quando si promuove il budō bisogna valorizzarne i principî tradizionali, contribuire alla ricerca ed al consolidamento della didattica, ponendosi in un'ottica internazionale, e contemporaneamente impegnarsi per il suo sviluppo.

Gradi

Come in tutte le arti marziali esiste una suddivisione di chi la pratica a seconda della bravura e dell'esperienza. I vari livelli del Budō sono:
  • Shihan, così vengono chiamati gli istruttori particolarmente esperti, che hanno raggiunto il livello più alto;
  • Shidōin, è così definito un istruttore ufficiale di livello intermedio;





15 commenti:

  1. Wonderful items from you, man. I have be mindful your stuff
    prior to and you're simply too magnificent. I really like what you've
    obtained right here, certainly like what you're
    saying and the way in which through which you are saying
    it. You are making it entertaining and you continue to care for to
    stay it smart. I can not wait to learn far more from you.
    That is really a tremendous website.

    My web blog: car accident attorneys

    RispondiElimina
  2. hi!,I like your writing very a lot! share we keep in touch extra
    approximately your article on AOL? I need an expert in this
    house to resolve my problem. May be that's you! Taking a look ahead to peer you.


    My homepage :: car accidents attorney

    RispondiElimina
  3. Everything is very open with a precise clarification of the issues.
    It was definitely informative. Your site is useful. Thank you
    for sharing!

    my website: car accident attorneys

    RispondiElimina
  4. Hello Dear, are you truly visiting this web site
    regularly, if so then you will definitely take fastidious knowledge.


    Also visit my homepage; truck and car accident lawyer

    RispondiElimina
  5. Appreciating the time and effort you put into your website
    and detailed information you present. It's good to come across a blog every once in a while that isn't
    the same outdated rehashed information. Excellent read!
    I've bookmarked your site and I'm including your RSS feeds to my Google account.


    my weblog - book of ra online spielen

    RispondiElimina
  6. This blog was... how do I say it? Relevant!! Finally I have found something which helped me.

    Kudos!

    Feel free to surf to my web blog; Indianapolis foundation repair; ,

    RispondiElimina
  7. Hi to all, it's actually a fastidious for me to go to see this weeb site, it contains precious
    Information.

    My website :: vedic maths videos

    RispondiElimina
  8. Hi theree Dear, are you genuinely visiting this website on a regular basis, if so then you will absolutely obtain pleasant knowledge.


    Feel free to surf to my weblog :: vedic maths tricks

    RispondiElimina
  9. I'm impressed, I must say. Seldom do I come across a blog that's both educative
    and entertaining, andd let me tell you, you've hit the nail on the
    head. The problem is something which too few people are speaking intelligently about.
    I am very happy that I found this in my hun for something concerning this.


    my weblog - vedic maths, ,

    RispondiElimina
  10. Simply wish tօ say οur article iis as aѕtonishing. The clearness for yoκur puut սp is just great and i can assume ʏou are a professional on this suƄject.

    Weell along with your permission allow mme to tɑke hold of your RSS feed to kеe updated with appгoaching post.
    Tankѕ 1,000,000 and please continue the enjoyable աork.


    my blog - African mango Capsules

    RispondiElimina
  11. Bananas keep your heart healthy thus help you drive more blood to your penile area.
    There are several benefits to using a penis sleeve.
    During the studies, 513 men who had a habit of wearing the
    tight jeans were having examined.

    My web site xtra size

    RispondiElimina
  12. Zenegra can be an aid for enhancing sex life in men even if they
    are not suffering from impotence. This article may be freely distributed as
    long as this resource box stays attached. Loss of sex drive and penis förstoring shrinkage.

    RispondiElimina
  13. Wօw that was strange. I juѕt wгote ann extremely long cօmment
    but after I clicked suЬmit my comment didn't appear.

    Grrrr... well I'm not writing all that over again. Anyways, just wanted tto say
    great blog!

    Review myy Һomepage :: red light skin therapy

    RispondiElimina
  14. They can help you in this situation by providing the extraction of broken key service.
    A locksmith (http://www.whitepages.com) with the correct tools
    can come to where she is and work on removing the stuck key.
    Therefore, a New Yorker should review the service provider in advance to prevent being
    swindled.

    RispondiElimina
  15. Molti uomini si trovano a desiderare un allungamento del pene
    nel timore di non riuscire a soddisfare la propria compagna, altri sperimentano problemi come l'eiaculazione precoce (che può essere trattata, però, in questi casi, con prodotti come lo Stud 100 ) l'impotenza.

    RispondiElimina