venerdì 23 gennaio 2015

Come Valutare la Qualità di una Spada Giapponese


La maggior parte delle persone che compra una spada lo fa per la bellezza dell'oggetto o perché si dedica al collezionismo. Può capitare tuttavia, che acquisendo un minimo di nozioni di kendo o kenjutsu, certe spade acquistate a caro prezzo si rivelano poi per quello che effettivamente sono: una costosa fregatura! Leggere questo post può aiutarti a valutare correttamente una spada giapponese imparando anche qualche termine specifico.


Tell the Quality of a Japanese Sword Step 1.jpg


Per prima cosa, valuta se lo Tsukaito (il rivestimento dell'impugnatura) è legato ben stretto.


Tell the Quality of a Japanese Sword Step 2.jpg


Se vuoi usare la spada, il fodero dovrebbe avere un Sageo (fettuccia di cotone intrecciata utilizzata per fissare il fodero alla cintura).






Tell the Quality of a Japanese Sword Step 3.jpg


La punta della spada non dovrebbe formare un angolo troppo acuto, ma apparire come in figura.




Tell the Quality of a Japanese Sword Step 4.jpg


Se il venditore ti dice che la spada è fatta in acciaio al carbonio, probabilmente non sa di cosa sta parlando (l'acciaio contiene sempre una quantità di carbonio, altrimenti sarebbe ferro). Comunque sia, parlando in generale, il termine acciaio al carbonio può aiutare a capire se la lama è inossidabile o meno. Se è inossidabile, allora parliamo di una riproduzione moderna da mettere semplicemente in mostra (la lama non terrà l'affilatura e il valore economico della spada sarà piuttosto scarso).










Tell the Quality of a Japanese Sword Step 5.jpg


Una spada fatta a mano non ha la denominazione "Made in China".








Tell the Quality of a Japanese Sword Step 6.jpg


Se la lama è ben tenuta o di recente fattura (esistono anche delle buone spade moderne), assicurati che sia ben tagliente (dovrà essere più affilata del più affilato coltello da cucina che tu abbia mai usato). NON FARLO TAGLIANDOTI LE DITA! Impara a valutare l'affilatura della lama con metodi sicuri (ne puoi trovare svariati in rete) o ignora del tutto questo passaggio.












Tell the Quality of a Japanese Sword Step 7.jpg


La spada dovrebbe avere un Mekuki, il piolo o "caviglia" che tiene assieme lama e impugnatura.






Tell the Quality of a Japanese Sword Step 8.jpg


La lama non dovrebbe essere triangolare.










Tell the Quality of a Japanese Sword Step 9.jpg


La linea che corre sul rovescio della spada è disegnata da delle scanalature che servono ad alleggerire la struttura della lama e a renderla più flessibile senza indebolirla. Altre scuole di pensiero sostengono che serva a estrarre più facilmente la lama dal corpo del nemico, evitando l'effetto "ventosa". Più raramente, la lama viene lavorata in questo modo per eliminare eventuali impurità nel metallo.




Tell the Quality of a Japanese Sword Step 10.jpg


Il rovescio della spada e i lati adiacenti ad esso dovrebbero essere lucidi (ci sono dei kata nei quali si utilizza la lama della katana come uno specchio per individuare eventuali avversari alle spalle), mentre il centro e la lama possono risultare leggermente più opache (ma comunque lucide); devono presentare il disegno caratteristico che ricorda la venatura del legno o il fluire dell'acqua. Questo motivo è unico per ogni spada ed esprime la sua personalità. Nelle spade antiche, questo disegno era il risultato di un ripetuto processo di forgiatura, ma in quelle moderne potrebbe essere fatto ad arte o ottenuto per corrosione.


Tell the Quality of a Japanese Sword Step 11.jpg


Impara a valutare l'età della spada. Le lame giapponesi possono essere classificate in base all'era in cui sono state forgiate (ad esempio, le spade dell'era Gendo risalgono al periodo che va dal 1877 al 1945). Indicativamente, più una spada è antica, più ha valore, anche se molto dipende dal fabbro che l'ha forgiata (una spada antica forgiata da un fabbro minore ha meno valore rispetto a una di fattura più recente forgiata da un maestro). In particolare, le spade forgiate in prossimità della Seconda guerra mondiale hanno scarso valore, perché prodotte in massa (esistono comunque maestri artigiani che si sono distinti in tempi moderni). In generale, le lame recenti possono andare bene come souvenir o per allenarsi, meno per il collezionismo.




Tell the Quality of a Japanese Sword Step 12.jpg


Prima di spendere tanti soldi nell'acquisto di una spada, leggi un buon libro che abbia per argomento la valutazione delle spade giapponesi, esamina personalmente quante più spade ti è possibile (vai in un museo) o, ancora meglio, rivolgiti a un esperto.




Tell the Quality of a Japanese Sword Step 13.jpg


Sappi che, se la spada è di valore e ci lasci sopra dei segni toccando la lama con le dita, potrebbe costarti 300 euro al centimetro farla lucidare di nuovo!








Consigli

  • Non esistono katana dalla lama dritta. Se ne vedi una, è più probabile che sia una spada proveniente dal medio oriente. Non è detto che una spada orientale dritta sia una lama ninja, anche se i ninja erano famosi per impugnare spade di questo tipo.
  • Subito dopo l'acquisto, riponi la spada in un contenitore appropriato, dato che portarla in giro potrebbe essere illegale.
  • Se tocchi la lama, passaci poi sopra, entro breve tempo, un panno specifico per la lucidatura del metallo o applicaci sopra un buon olio trasparente (WD40 o olio per bambini). Gli acidi della pelle umana possono danneggiare la lama o lasciare un alone di ruggine. Ciò si rivela particolarmente vero per le lame antiche e alcune di quelle moderne (più è alta la percentuale di carbonio più ci sono probabilità che si formi la ruggine). Nel dubbio, strofina la lama e lubrificala.
  • Per una protezione a lungo termine delle altre parti della spada (in particolare quelle che non sono in metallo o in tessuto), si può utilizzare della cera microcristallina per la protezione del legno. Se però hai dei dubbi, chiedi prima ad un esperto. Una cera del genere può andar bene anche su certe parti metalliche, anche se per queste l'olio dovrebbe bastare. Leggi le istruzioni sul prodotto prima di applicare la cera! Se metti troppa cera o si formano degli aloni, usa subito dell'olio trasparente per dissolvere la cera. Non ricorrere a sostanze acide!
  • Una vera spada non dovrebbe avere simboli sulla lama.






Avvertenze

  • Ricorda che le buone spade sono quelle taglienti, e per tale motivo è possibile ferirsi con esse.
  • A meno che tu non sappia quello che stai facendo, non provare ad affilare da solo una spada di valore, potresti graffiare la lama o addirittura distruggerne la geometria (il suo profilo)!
  • Fai molta attenzione quando maneggi una spada, potresti rovinarla o farti del male, se non la usi correttamente.






1 commento:

  1. What's up to every , because I am actually keen of reading this web site's post to be updated on a regular basis.
    It includes pleasant information.

    Feel free to surf to my homepage dating Sites; bestdatingsitesnow.com,

    RispondiElimina