sabato 17 marzo 2018

Wing Chun “Il Principio”


Immagine correlata

Il wing chun è legato a tanti principi :
·         Rombo                       (passi  e  footwork)
·         Linea centrale           (difesa  e attacco)
·         Cunei                         (Tridimensionale, interni ed esterni)
che rendono quest’arte unica e particolare, in quanto rappresentata non da una tecnica… ma da  tanti principi.
Da aggiungersi a questi… ce ne sono altri 8, suddivisi in:

4 Principi di strategia e combattimento:

1.      se la strada e libera     ATTACCARE
2.      altrimenti cercare il     CONTATTO
3.      se indietreggia            SEGUIRE
4.      se è più forte              CEDERE
Cosa vuol dire?
1. se la strada e libera  ATTACCARE:
Il  (1°)  principio è semplice e viene normalmente eseguito in situazioni di difesa da strada, cioè come l’aggressore tenta di fare qualcosa facendo uso della cosiddetta SOLUZIONE UNIVERSALE  lanciarsi addosso seguendo una linea retta attaccando 
(arti superiori =pugni a catena) (arti inferiori =calcio frontale).
2. altrimenti cercare il CONTATTO:
Il (2°) principio invece, nasce dalla fase (1) quando la SOLUZIONE UNIVERSALE non ha dato esito positivo, cioè l’aggressore (artista marziale) si è difeso e quindi il wingchun man è costretto a cercare un contatto sia con le gambe che con le braccia, facendo ciò il wingchun man riesce a capire le intenzioni dell’aggressore, per dare in tempi brevissimi (reazioni istintive) una giusta risposta  a qualsiasi tipo di attacco.
Ma come avviene ciò?
Ciò diventa possibile perchè ci viene in aiuto il Chisao e chuigerk, che tramite il contatto: braccia e braccia dell’aggressore, gambe e gambe dell’aggressore; permette al wingchun man di adattare la  propria persona a qualsiasi spinta, pressione, attacco gli viene portato.

3. se indietreggia  SEGUIRE:
Il  (3)  principio non è altro che il proseguio del (2)  la cosa ci insegna che nel caso in cui l’aggressore se ne fugga od indietreggia, il wingchun man lo segue come un ombra attaccandolo.

4. se è più forte CEDERE:
Il (4) principio invece è un pò più complesso perchè introduce il concetto di CEDEVOLEZZA che non và confusa con la PASSIVITA’. Ritornando alla fase (2) se l’aggressore è più forte di noi,  per poterci difendere dobbiamo cedere sempre attivamente e permettere all’aggressore di fargli fare ciò che vuole fare senza usare la forza, perchè il più debole avrebbe sempre la peggio in casi del genere, ma fortunatamente il wing chun insegna a non opporci alla forza con la forza, ma ad assorbire, svuotare le forze altrui. E’ ovvio che per poter applicare questo principio c’è dietro tutto un lavoro particolare di posture, bilanciamenti, stabilità, rotazioni, di gambe, tronco ed arti superiori.

4 Principi di forza.

1.      Liberarsi della propria forza
2.      Liberarsi della forza dell’avversario
3.      Sfruttare la forza dell’avversario
4.      Aggiungere la nostra energia
Liberarsi della propria forza: Il  (1) principio è il più complesso da effettuare in quanto presuppone uno stato mentale e fisico non proprio di noi occidentali, in quanto tutto ciò che facciamo ed usiamo per sentirci più macho, la forza bruta. Nel wing chun questo tipo di forma mentis la si deve abbandonare, cosa non semplice da fare; ecco allora che ci viene in soccorso lo studio delle forme (o kata in altri stili). Tramite lo studio di esse, l’essere umano impara a rilassarsi e quindi ad abbandonare nel tempo la forza.
Liberarsi della forza dell’avversario: Il  (2) principio è legato al (3) ed è simile al (4)  principio di strategia e combattimento .
3) Sfruttare la forza dell’avversario
4) Aggiungere la nostra energia
Dove il wingchun man oltre a CEDERE  impara a  Sfruttare la forza dell’avversario e a ritorcergliela contro (4) principio aggiungere la propria energia raddoppiata.
In conclusione quindi, tutti gli 8 principi sono collegati fra di loro e dipendono gli uni dagli altri vicendevolmente. Ma basta che uno dei punti venga sbagliato, che tutto crolla…  ecco perché c’è bisogno di molto tempo per comprendere, interiorizzare e padroneggiare questi principi.
Perche’ il WING CHUN non è un programma, non è una TECNICA, non è una METODICA DI ALLENAMENTO, ma è UN PRINCIPIO .


Ora siamo anche su YouTube col nostro nuovo canale ufficiale.
Iscriviti subito!!!
È già online: https:
//www.youtube.com/channel/UCSD5KRz-vJqXdVj24ACIJqA?view_as=subscriber

6 commenti:

  1. Thank you for any other informative website. The place
    else could I am getting that type of information written in such a perfect way?
    I have a undertaking that I'm simply now running on, and I've been at the look out for such
    information.

    RispondiElimina
  2. Hi to all, how is the whole thing, I think every one is getting more from this web site, and your views are pleasant in favor of new
    people.
    Website: http://herb24.space

    RispondiElimina
  3. My relatives always say that I am wasting my time here at net, except I know I am getting experience every day by reading
    thes good articles or reviews.

    RispondiElimina
  4. I constantly spent my half an hour to read this website's posts daily along with a mug of coffee.

    RispondiElimina
  5. An outstanding share! I have just forwarded this onto a friend who
    has been doing a little homework on this. And he in fact
    ordered me lunch due to the fact that I stumbled upon it
    for him... lol. So let me reword this.... Thank YOU for the
    meal!! But yeah, thanks for spending time to talk about this issue
    here on your internet site.
    Website: http://herb24.space

    RispondiElimina
  6. I have read so many content concerning the blogger lovers
    but this paragraph is truly a pleasant article,
    keep it up.
    Website: http://herb24.space

    RispondiElimina